Ricerca semplice documenti
30 giugno 2018
nuovi listini
30 giugno 2018

COMUNICAZIONE AI SOCI/CLIENTI DEL CAMBIO LISTINI

Vi informiamo che a partire dal 1 luglio 2018 andranno in vigore i nuovi listini alimentari, cosmesi , con validità annuale.  
 
I listini sono basati sulla consueta revisione annuale dei costi standard previsionali, sul periodico monitoraggio delle marginalità complessive di consorzio ed il contemporaneo posizionamento dei nostri prodotti rispetto al mercato.
Ci teniamo, come ogni anno, a fornirvi alcuni elementi di comprensione dei principali elementi che influenzano il contesto e a rendervi partecipi di alcune scelte, legate anche a una logica di corretta sostenibilità.  L’aumento medio % dei listini stimato ammonta per gli alimentari complessivamente al 2%, per la cosmesi a circa l’1%
PRINCIPALI EVIDENZE ed INTERVENTI
CACAO E CIOCCOLATO - Per quanto attiene al cacao a livello di mercato si prevede una crescita dei prezzi della materia prima connessa soprattutto alle decisioni del Coffee and Cocoa Council (CCC) della Costa d’Avorio che è pronto a sospendere i programmi di sostegno alla produzione e che porterà al controllo ed alla riduzione di offerta globale portandola da 2 milioni di tonnellate a 1,7, 1,8”. Questo può avere delle ripercussioni sul mercato del cacao internazionale dei semi e delle piante di qualità. (fonte CCC).
Alcuni interventi di prezzo sono stati apportati in maniera selettiva sulle linee Mascao (referenze base), Companera, Bribon, cacao in polvere e suoi derivati, mantenendo tuttavia i prezzi in linea con i marchi di analoga qualità. 
CAFFE’ - Il mercato di borsa del caffè sta scendendo; dopo un periodo di siccità e di minore disponibilità in particolare di robusta, infatti, le previsioni per il 2018-19 dicono che tale deficit si ridurrà e il surplus di Arabica aumenterà.
Accanto a questi fenomeni globali che influenzano anche il mondo equo solidale hanno guidato le nostre scelte sui listini le relazioni con i nostri produttori, la ponderazione delle giacenze, l’esigenza di riproporzionare i listini di alcune referenze per segmentare meglio l’offerta: alcune riduzioni sono state apportate per dare possibilità di accesso alle miscele arabica e robusta a prezzi migliori (es riduzione del prezzo biocaffè e miscela classica) e per rendere più appetibili le confezioni regalo in tris. Qualche situazione ha tuttavia richiesto un rialzo a causa di lavorazioni più costose come per il Tanzania solubile bio o la lattina regalo bio
VANIGLIA - L’impennata dei prezzi della vaniglia per poca disponibilità a causa del ciclone di fine 2017 in Madagascar che ha portato le quotazioni a oltre 600 $ al kg impatta molti prodotti dolciari, dai panettoni ai preparati per dolci. Un esempio per tutti il budino alla vaniglia che subisce un aumento del 60% di costo
 
ANACARDI – A causa dell’incremento di domanda interna e globale il prezzo degli anacardi interi sta crescendo e questo impatta alcuni prodotti che li contengono come i biscotti.
 
RISO PASTA E CEREALI  - In calo i prezzi della quinoa in un mercato ormai maturo. In ponderazione con le giacenze elevate si è comunque optato per ridurre il prezzo della quinoa real più vendente, lasciando maggiore convenienza rispetto ai piccoli formati speciali.
Un aumento del cous cous e dei risi thay a causa di costi del produttore più elevati , porta ad un incremento nella gamma e a tenere una distinzione tra riso speciale e riso basmati nel comparto dei formati 500 g.

TE’ – Pur in un contesto di mercato stabile, un discorso specifico merita il progetto dei tè bio aromatizzati del  Potong, realtà di giovani coltivatori indiani, che con la nuova linea dopo tanti anni subiscono alcuni aumenti, portandosi a 2,80€, prezzo di destinazione fin dall’arrivo delle prime referenze comunque in linea con il mercato di riferimento, ed, in alcuni casi, molto competitivi.
 
SOSTITUTI DEL PANE – A fronte della difficoltà che ci è stata trasmessa dai produttori Solidale Italiano nel poter mantenere gli attuali prezzi e degli incrementi di costo di acquisto tra il 6,8% e l’8%, per checkers e taralli prevediamo un aumento medio di almeno il 3%, assorbendone comunque una parte.

CREME SPALMABILI  CONFETTURE  – Mentre per le creme spalmabili non registriamo variazioni salvo per la confezione regalo, per le confetture siamo intervenuti per sistemare le marginalità molto basse e per differenziare meglio pesi e tipologie di prodotto, posizionando 3 fasce di prezzo:
 3,55 € per i 290 g speciali confetture extra tropicali Ecuador
3,65 € per i 340 g speciali confetture extra tropicali Kenya
4,50 € per le composte bio di frutti pregiati di bosco da raccolta spontanea con solo zuccheri della frutta dalla Bosnia.

MIELE – Il mercato del miele sofferente per questioni climatiche globali da anni non è affatto prevedibile. Periodi di intensa siccità si ripercuotono sugli andamenti dei raccolti a mesi di distanza. Il fatto che le disponibilità di miele a livello planetario si stiano progressivamente riducendo, mentre la domanda stia crescendo, fa sì che vi sia un progressivo aumento del valore soprattutto dei mieli di qualità e organici, di cui fanno parte anche i nostri.
Alcuni aumenti circostanziati come l’acacia che ha visto ridotta al 20% la disponibilità anche nel 17 -18, verranno dunque apportati.   
 
PRODOTTI RICORRENZA
Per i prodotti da ricorrenza riceverete come ogni anno un listino separato entro giugno.
 
 
COSMESI BIO NATYR
Per il comparto cosmetico sono previsti alcuni aumenti dovuti ad alcune materie prime strategiche come karité e olio di cocco, che incidono in maniera diversa sui prodotti. Nell’anno passato abbiamo assorbito parte di questi aumenti e abbiamo messo in campo azioni utili a raggiungere volumi più elevati grazie a diversi canali di vendita che andranno a beneficio di tutto il sistema


 
ultime news

Non ci sono News